venerdì, dicembre 31, 2010

CHARLIE P BIO

Nasco come Cesare Grillo, classe '83, a Catania, Sicilia, lato sbagliato del mondo.

Ho tre passioni nella vita: la musica, il Giappone, le donne.
L'ordine d'importanza varia a seconda del periodo.

Passo tutta l'infanzia e l'adolescenza disegnando manga giapponesi, sognando di diventare professionista.

A 14 anni conosco questa musica ripetitiva che chiamano hip hop e vengo folgorato dai graffiti che deturpano i muri della città, così comincio a deturparli anch'io. Saltuariamente mi capita di prendere un microfono in mano. I campionamenti usati nell'hip hop mi fanno conoscere il funk, il soul, l'r&b classico. Stevie Wonder, Marvin Gaye, Al Green mi entrano in loop in testa e mi convinco di poter cantare anch'io. Grosso errore.

A 19 decido di posare il pennino e l'inchiostro, vado a vivere nella capitale per studiare giapponese all'università. Qui il microfono lo prendo meno saltuariamente, ed incomincio ad autoprodurmi i primi demo e a farmi un nome in giro.

Tanti incontri sbagliati, qualche soddisfazione, tante persone che non sento più.
Finisco l'università, torno a casa per un po' e poi vado a vivere a Osaka, in Giappone.
Suono tutte le settimane, il microfono diventa bollente arrivati a questo punto.

In questi anni ho scritto/ collaborato / diviso il palco / mi sono ubriacato con: The Crookers, Club Dogo, Two Fingerz, Dj $hin, Dj Seebstyle, Dj Kamo, Willy Styles, Agent & Raynge, J-Spliff ecc ecc.

Prendo le melodie vocali dal soul, le imbastardisco su batterie hip hop, le condisco con synth elettronici, le smusso con bassi grondanti unto e ogni tanto ci urlo sopra versi rap.

Il mio nome viene dal jazz, ma in materia sono ignorante.
So solo che il jazz ha rivoluzionato una generazione ed ha scavalcato i confini, e questa musica che faccio oggi non ha la forza ed il coraggio di fare altrettanto, ma almeno provo a rivoluzionare me stesso partendo da dentro.

La parte migliore di questa biografia deve ancora essere scritta, quindi presta orecchio...