mercoledì, novembre 30, 2011

David Ritz - Un'anima divisa in due. Vita di Marvin Gaye


L'anno scorso sono stato per la prima volta al MEI.
Allo stand di Arcana Edizioni ho trovato un sacco di volumi interessanti sulla soul music, sulla Motown e su svariati artisti. Ma appena ho visto questa biografia non ho avuto alcun dubbio che dovesse essere mia: "Un'anima divisa in due. Vita di Marvin Gaye" di David Ritz.
David Ritz è uno scrittore, giornalista nonchè autore ( ha collaborato alla stesura della super hit di Marvin "Sexual Healing") che per anni ha seguito Gaye, la sua famiglia, gli amici, i collaboratori e raccolto le loro dichiarazioni. Il risultato è questa biografia frutto di lustri di interviste e viaggi tra gli Stati Uniti e l'Europa. Ho sempre pensato di dover andare ad Ostenda in "pellegrinaggio" agli studi dove Marvin ha lavorato durante il suo esilio europeo.

Questo corposo volume, nelle sue 400 pagine, si snoda abilmente attraverso i ricordi della primissima infanzia di Marvin ( arricchiti da quelli dei parenti e degli amici), passando per le varie fasi che l'hanno portato da Washington DC a Motor City, da batterista turnista a superstar mondiale.

Una delle cose che più mi ha colpito è che Marvin, stereotipo del sex symbol e quindi immagine di un uomo sicuro di sè, in realtà aveva una fottuta paura di affrontare il pubblico ( composto per lo più da donne invaghite di lui) ogni singola volta che doveva salire su un palco.
Un'analisi più profonda di come abbia passato l'infanzia e l'adolescenza, di cosa volesse dire per lui la musica ( sia sacra che secolare), mi hanno fatto comprendere meglio l'uomo dietro l'artista, il perchè di certe scelte stilistiche e di come, per alcune persone, la musica sia davvero un dono ed un talento innato.

Per quelli come me, che non fanno parte di questa categoria, invece non resta che studiare ed avere tanta dedizione.

Un ringraziamento ad Angelo Bernacchia, ufficio stampa di Arcana, che in quell'occasione mi ha omaggiato di un volume sul rock in Giappone nel dopoguerra: Julian Cope "JapRockSampler". Magari prossimamente te ne parlerò.

#LoveLife

C


mercoledì, novembre 16, 2011

Take Care, ma non troppo




Ciao.
Come sai su questo blog non parlo mai di Drake.
Ma poco fa Baby K ha re-twittato questo link su egotripland.com e, dopo quella storia dei maglioni, non potevo fare a meno di condividere con te questo momento di arte moderna!
Il disco ancora non l'ho sentito, anche se sono sicuro che sarà un bell'album, ma per quanto riguarda la cover sono d'accordo con il sito che lasci davvero a desiderare....
Molto meglio Drake versione KFC mangiando dell'ottimo pollo fritto, mentre dà il meglio di se al laptop, al pub con gli amici o in versione vigile mentre prende una bella multa ( a me l'hanno presa il mese scorso, li mejo mort....come si dice in francese!).

Vatti ad ascoltare Take Care, va'.

#LoveLife

C

sabato, novembre 12, 2011

The Rap Board


Niente.
Surfa m'ha svoltato il sabato pomeriggio ( uno di quelli dove devi fare 130100101010 cose ma non hai voglia di farne neppure una).
Via subito su www.therapboard.com
Puoi giocare come uno scemo (come me) per ore cliccando sulla faccia dei tuoi rapper preferiti (dei tuoi però) tra cui 50, Uncle Snoop, Jeezy, Baby, SouljaBoy, Drizzy, Bawse, T.I. ecc. e loro diranno una loro espressione celebre.
Presto uscirà l'applicazione per iPhone; penso che la scaricherò il giorno stesso.
Per sapere esattamente quando, segui il team di quei genii che l'hanno realizzata @therapboard

Continuo a giocare!

#LoveLife

C

martedì, novembre 08, 2011

I Gatti Persiani


La mia consorte sa sempre consigliarmi film meravigliosi, c'è poco da fare.

Ieri ho visto questo, "I Gatti Persiani", e sono rimasto entusiasta.
Long story short, è la storia di due ragazzi di Teheran che fanno indie rock e vogliono mettere su una band. Ma in Iran è vietato dalla legge e, come tutti i musicisti, sono costretti a provare di nascosto in situazioni allucinanti. Cercano quindi una maniera per uscire dal paese ed andare a suonare all'estero, ma i documenti per fare ciò sono molto costosi e si possono reperire solamente di contrabbando.

Il film stesso, girato in soli 18 giorni, è stato girato illegalmente perchè il regista, Bahman Ghobadi, era sprovvisto delle autorizzazioni necessarie. Ringrazio lui e tutto il cast per avere avuto il coraggio di osare e regalarci questo piccolo gioiello.

In una realtà come la nostra il lavoro del musicista è visto come un divertimento, un passatempo, un hobby. Pensare di fare una carriera lavorativa da musicista è quantomeno ridicolo. Nascono così frustrazioni e problemi per chi invece vorrebbe vivere facendo questo mestiere. In Iran rischi carcere e frustate invece ed è una realtà tangibile anche se impensabile ai nostri occhi.

Come dicono sui siti seri, consigliatissimo.

#LoveLife

C

lunedì, novembre 07, 2011

Dj Seebstyle - Seebway Fresh Music Vol.02


Qualche mese fa ti avevo parlato di Dj Seebstyle e del vol. 01 del suo mixtape "Seebway fresh music vol. 01".
Sappi che è uscito il secondo volume e dentro ci sono pure io.
Uomo avvisato.

#LoveLife

C

venerdì, novembre 04, 2011

Rimandato il nuovo disco di Silvio B

Guarda, 
ultimamente non me ne va dritta una!
E questa notizia non fa che peggiorare la situazione e rendere le mie giornate ancora più tristi!

Il nuovo disco di Silvio Berlusconi feat. Mariano Apicella è stato rimandato!
Doveva essere nei negozi già a Settembre ed invece uscirà il 22 Novembre!
Ma come si fa ad aspettare ancora quasi 20 giorni?!?

Il quarto (!!!) disco del duo, si chiama "Il vero amore" ( o "True Love" come lo ha ribattezzato The Guardian) e conterrà 11 tracce firmate da my nigga Silvio Bee. 

Imperdibile!

Subito dopo l'esclusivo release party, partirà un tour mondiale che toccherà gli stadi delle più grandi città del mondo. Tra interviste, concerti, photo e video shooting, after parties ('nuff said), Silvio B. troverà anche qualche ritaglio di tempo per fare il suo secondo lavoro, il Primo Ministro di questo "paese di merda" (cit.)

Dopo questa, con gioia torno a lavorare!

#LoveLife

C