lunedì, agosto 29, 2011

Artist Roadmap to Social Media


Come da titolo, questa è la cartina per i social media destinata agli artisti.

Significa che, teoricamente, per ognuna delle funzioni sopra elencate ( condividere video, musica, vendere musica, organizzare un tour ecc.), un artista dovrebbe avere un account per ognuno di questi siti / social network.

Personalmente possiedo:

  • sito personale / blog ( se stai leggendo qui non sarà difficile capirne l'indirizzo)
  • pagina Facebook ( e ovviamente anche quella personale)
  • account Twitter ( che preferisco mille volte a Facebook)
  • canale Youtube ( che praticamente adesso è l'unico modo per far sentire musica)
  • pagina Myspace ( praticamente morta ma che tengo per ricordo
  • account su Soundcloud ( che uso praticamente zero)
  • account iLike ( che ho sottoscritto per mettere un player su Facebook in sostanza)
  • pagina su Zimbalam ( che è l'aggregatore che utilizzo per vendere gli mp3 su iTunes per capirci)
  • varie ed eventuali

Diciamo che non ho manco la metà delle robe che sono scritte là dietro e già non riesco a stargli dietro, figuriamoci se dovessi aprirne ancora di profili/ account!
Inoltre adesso c'è Google+, al quale sono stato invitato da più amici, ma devo dire la verità non sono per niente impaziente di aprire un account anche là...
Anche a Facebook ho resistito per un po', ma c'è poco da fare in questi casi.
Uno che non tollero assolutamente è Foursquare, di cui non ho manco ben capito la funzionalità....ma perchè dovrei far sapere a tutti dove sono di continuo?
Cos'è un social network ideato da mogli gelose?
Saro Giuffrida è appena diventato sindaco di Capocotta....che bomba!!!

Insomma, davvero ci serve questo surplus di informazioni?

#NograzieNo

#LoveLife

C


giovedì, agosto 25, 2011

Novel - I'm not drunk ft Tony Reyes


Oggi ti parlo di uno degli artisti che ho scoperto di recente che più apprezzo.
Un paio d'anni fa la mia amica Karima mi parla entusiasta di sto tizio che sconosco totalmente e, siccome mi fido dei suoi gusti musicali, provo a scaricarmi un suo mixtape, Novel - "Suspended Animation". BOOM. 
Nello stesso periodo esce un single/video che non credo abbia nemmeno una collocazione ben precisa, "Fuck with my mind"

Un'altra volta BOOM.
Scopro che Novel scrive per Lauryn Hill, Joss Stone, Fantasia Barrino, Leona Lewis e mille altre cose.
Aspetto vanamente il disco di debutto  che prima si doveva chiamare "The Audiobiography", poi "The Calligraphy" ma, passando da una label all'altra, sto disco sembra fare la stessa fine di Detox di Dr. Dre. Poco tempo fa seguo una chat in diretta su Ustream di Novel in studio e lo raggiunge un'altra songwriter che seguo parecchio ultimamente, Cry$tyle  che recentemente ha cambiato il nome in Crystal Nicole ( Jennifer Lopez, Mariah, Pussycat Dolls, Beyonce, Rihanna).
I due mi danno un po' di consigli sul songwriting e sono particolarmente gentili e disponibili, vale a dire che hanno ufficialmente conquistato la mia lealtà da fan fino alla fine dei miei giorni. Questo è puro marketing :P
Insomma, il disco ufficiale di Novel ad oggi non è uscito ma nel frattempo ha messo un altro LP in free download dal titolo "Grant me Serenity".
Il tutto correlato da una serie di video, che Novel si gira pure da solo oltre a produrre, scrivere ed interpretare i pezzi, di cui oggi è uscito l'ultimo in ordine di tempo dal titolo "I'm not drunk"
Buona visione e buon download!


#LoveLife

C

mercoledì, agosto 24, 2011

Mc Fred Vinile - Sono in giro per Modena


Quest'anno è davvero un proliferare di canzoni estive di una caratura davvero elevata.
Annata ricca, il 2011.
Dopo le ricche soddisfazioni regalate da Lil Angel$, mi sto ancora chiedendo con chi gireranno con gireranno con e non sono il solo, un'altra notevole perla ci viene regalata da Youtube.
Si tratta di MC Fred Vinile, che sembra una tag scrausa come le inventavamo con gli amici quando avevamo 15 anni, che invece è una fiorente realtà musicale nata dallo sposalizio tra i ritmi carioca di Brasilia e gli effluvi di tortellini al ragù modenesi.
Per un ragazzo brasiliano, come chiunque potrà immaginare, trovarsi in una città come Modena non può che essere motivo di ispirazione ed è proprio così che nasce, tra falsetti degni del compianto Micheal Jackson ed una ricerca musicale mirata alla scoperta di nuove scale ed armonie, il brano che ci accompagnerà in questa estate che volge al termine:
SONO IN GIRO PER JIIIROOO PPE MODENAAAAAAA!!!
Quanta passione e quanto orgoglio possiamo scovare leggendo tra le righe di questo brano.
Parole come "...se ci penso un attimino chi la gente è passa, che ppè questione di ssoldi sc'è quelo che ti ammassa" sono uno spaccato della dura società nella quale viviamo e questa composizione è un vero e proprio inno per il cambiamento. Un cambiamento che deve partire innanzitutto da ognuno di noi: prendiamo il coraggio a due mani e diciamo basta! Basta ai ragazzi che devono tenersi da soli il microfono senza asta nè senza cavo nei videoclip, basta al Ministero del Turismo che non sa mettere in luce le beltà di una città come Modena e la gente è costretta a filmare i tavoli di plastica di un bar o un cazzo di modellino di aeroplano perchè i monumenti della città sono troppo cadenti.
Secondo te come si potrà mai sentire un modenese se TUTTO IL MONDO su Youtube vedesse come sono malandate le chiese e le statue del centro?
Un percorso iniziato dal buon Lucianone col Pavarotti & Friends, che purtroppo è stato bruscamente interrotto dalla scomparsa del tenore per antonomasia, mirava al rivalutare la città emiliana.
Ma da oggi le cose sono cambiate, Fred ha rilanciato uno spiraglio di speranza e non possiamo essere indifferenti! Tutti dobbiamo poter andare in jiro tranquilli ppè Modena!

Non restare chiuso in casa, vai in jiro pure te!




#LoveLife

C

martedì, agosto 23, 2011

Ain't no mountain high enough for Ashford & Simpson


Ieri se n'è andato un grande autore della musica afroamericana.
RIP Nickolas Ashford del duo Ashford & Simpson.
Magari non ti dice niente questo nome, ma le canzoni che ha scritto con sua moglie Valerie (Simpson per l'appunto) non c'è dubbio che almeno una volta nella vita le avrai sentite.
Personalmente penso questo duo abbia scritto alcune delle canzoni più belle in ASSOLUTO nella storia della musica moderna, roba che senza dubbio mi ha influenzato musicalmente e che stimo dal profondo del cuore.
Per Marvin Gaye e Tammi  Tarrell hanno scritto "Ain't no mountain high enough", che per me è IL DUETTO per antonomasia, "Ain't nothing like the real thing", "You're all I need to get by", che la mia generazione ha conosciuto negli anni '90 nella versione di MethodMan & Mary J. Blige.
Pietre miliari. 
Hanno lavorato con le Supremes, con Diana Ross solista, Smokey Robinson, Chaka Khan e molti altri.
Sono persino nei credits del brano di Amy Winehouse "Tears dry on their own" perchè contenente un sample di Marvin & Tammi.
Un esempio di come poter essere influenti nella musica per 50 anni pur stando, quasi sempre, dietro le quinte.

Spero nella mia carriera di fare un centesimo di quello che hai fatto tu Nick. Riposa in pace.

#LoveLife

C


lunedì, agosto 22, 2011

Slash Vocal


Qualche settimana fa ho conosciuto Andrea.
Andrea fa l'ingegnere. Per un attimo ho avuto il dubbio si scrivesse ingegniere. La cosa è grave.
Però Andrea non fa solamente l'ingegnere senza i, fa anche il basso.
Nel senso canoro, non di statura che sarà alto quanto me.
Andrea c'ha due band, entrambe senza strumenti, quindi diciamo che fa parte di due cori.
Ieri sera sono andato a vedere uno di questi due cori, meglio noti come gli Slash Vocal  http://www.slashvocal.com/
3 ragazzi e 3 ragazze anche se nella fotina qua sopra vedete un quarto ragazzo, il mio amico Nicola, che non fa più parte della band. Sicuramente scriveranno un libro dal titolo "Nicola Anfuso è uscito dal gruppo".
Long story short, i ragazzi sono talentuosi ed hanno un repertorio particolarmente vario che spazia dalle Chordettes ai Black Eyed Peas.
Vi consiglio di andarveli a vedere non appena ne avrete la possibilità.

以上

#LoveLife

C

domenica, agosto 21, 2011

Scott Pilgrim VS the World


L'altra sera, in compagnia della mia consorte, ho visto questo film che ti consiglio assolutamente di vedere se sei un nerd come me. 
Devi sapere che sto film è tratto da un fumetto, scritto e disegnato da Bryan Lee O'Malley, e che solitamente le versioni cinematografiche dei fumetti fanno cagare. Però io il fumetto non l'ho letto e manco lo conoscevo e vendendone le foto mi sembra disegnato in uno stile pseudo manga abbastanza brutto percui facciamo che il problema non me lo pongo e amen.
Il film, invece, mi è piaciuto moltissimo perchè realizzato davvero bene. La storia non è nulla di innovativo \ e no, non te la racconto ci sono le recensioni in rete #fatteapposta \ ma gli effetti, le citazioni musicali,  quelle dai videogiochi ecc. valgono sicuramente la visione.
E' un concentrato serissimo di riferimenti per chi è cresciuto tra gli '80 e i '90 come me e quindi sto qui a compiacermene crogiolandomi.

Se per caso il tuo tasso di nerdità dovesse abbassarsi perchè fai cose troppo fighe, ecco il film che potrà darti il giusto equilibrio :)

#LoveLife

C

venerdì, agosto 05, 2011

Ho fatto 28 anni, non sarò mai una rockstar!


Intanto grazie per gli auguri che tramite telefono/facebook/mail copiosi arrivarono.
Purtroppo su fb non posso rispondere a tutti sul mio account personale perchè Mark Zuckerberg ha deciso di bloccarmelo perchè ho risposto a troppi messaggi troppo in fretta...smh
Quando e se mi verrà sbloccato continuerò a rispondere! La pagina di Charlie P invece continua a funzionare, puoi scrivermi anche là :)
Poi, visto che ho fatto 28 anni e non sono deceduto a 27 (il famoso club 27 di Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jim Morrison, Kurt Cobain e della neo iscritta Amy Winhouse), ho decisamente capito che non sarò mai una rockstar legendaria e i poster e le magliette con il mio volto non saranno venduti ad ogni angolo di strada di ogni città del globo.
Ma m'accontento :)
E come dice il saggio "Campari, sempri megghiu ca moriri".

#LoveLife

CP

lunedì, agosto 01, 2011

Ricordi Jesus?



Oggi ti parlo di, ancora ad oggi, una delle esperienze artisticamente ed umanamente più importanti per me.
Una compagnia di professionisti mischiata ad amatori, ma tutti con lo stesso entusiasmo e la stessa passione di chi vuole dare il meglio di sèì per la buona riuscita dello spettacolo e non per narcisismo.
80 persone circa tra attori/ballerini/cantanti, musicisti ed addetti ai lavori, un anno di prove, autoprodotti, autogestiti, auto-cuciti i vestiti, non auto-muniti.
L'emozione di suonare con un'orchestra, un'orchestra vera con i fiati, gli archi, tutti i crismi del caso.
Da poco ho visto che alcuni ragazzi hanno messo insieme un po' di footage dell'epoca e realizzato questo video. Sfortunatamente non ho mai visto le riprese delle recite, ma rende il tutto molto più romantico non trovi?
Sotto ti metto tutti i credits, #oggidomaniunconcorso.

#LoveLife

CP


Musici e Comici della JCSPF - Jesus Christ Superstar al Teatro del Sogno e al Teatro Orione di Roma, novembre e dicembre 2004
Il backstage dello spettacolo - Immagini e video montati da Augusto Marinelli

Cast

Jesus - Simone Moscato
Judas - Daniele Coderoni (Giovanni Manzari)
Mary Magdalene - Barbara Profazi (Silvia Napoleoni)
Caiaphas - Mattia Battistini
Pilate - Paolo Biffi
Hannas - Andrea Alese
King Herod - Giovanni Scifoni
Simon Zealotes - Massimiliano Olivi
Peter - Giuseppe Vannozzi (Marco Schunnach)

Coro
Soprani: Barbara Profazi, Chiara Cucinotta, Silvia D'Aquino, Daniela Kofler, Elena Romeo, Irene Cometto, Lavinia Agnello, Marta Perrotta, Silvia D'Aquino, Raffaella Rasconi, Giada Simonetti
Mezzosoprani: Carla Fioravanti, Chiara Gervasi, Irene Paniccia, Laura Pratesi, Maria Rachele Ruiu, Marta Milasi
Contralti: Annamaria Todaro, Claudia D'Ambrosio, Emanuela Zinni, Francesca Baliva, Josie Cipolletta, Maria Sole Scifoni, Silvia Napoleoni, Valeria Lebano
Tenori: Cesare Grillo, Emanuele Rossi Marcelli, Fabrizio Cruciani, Giovanni Manzari, Ivano Pagano, Marco Schunnach, Massimiliano Olivi, Raffaele Fabrini
Bassi: Claudio Segatori, Giuseppe Vannozzi, Luca Bernabè, Luca De Luca, Mario D'Alesio

Con la speciale partecipazione di Pietro “Rullante” Segatori, Lucia Cometto, Angelica Ruiu

Orchestra

Flauto I e Ottavino Clara Iannotta
Flauto II Simone Ciampanella
Clarinetto I Carlo Calcagnini
Clarinetto II e Sax tenore Vincenzo Sulpizio
Sax contralto Giovannina G. Maffongelli
Tromba, Trombino e Flicorno I Giovanni Todaro
Tromba e Flicorno II Silvano Curci
Corno Luca Risoli
Trombone Lino Mascaro

Violini I Giuseppe Pantanetti, Carlo Perrone, Emanuele Scifoni, Margherita Musto
Violini II Giorgia Corso, Paolo Campione, Emma Forrest, Giulia Franciosa
Viole Elin Wedlund, Maurizio Fortuna
Violoncelli Giovanni Cudin, Diletta Tenti
Contrabasso Roberto Stilo

Chitarra elettrica e acustica, Banjo e Tastiere addizionali Davide Vaccari
Chitarra elettrica e acustica Matteo Marciani
Piano e Hammond Paolo Foresti
Basso Elettrico Massimiliano G. Taverna
Batteria e Percussioni Sandro Castriziani

Con la partecipazione di Salvatore Silvestri al basso tuba

Maestro del coro Marco Schunnach
Maestro dei soli Simone Moscato

Maestro concertatore e direttore Giuseppe Bonafine
Coordinatore sezione ritmica Massimiliano G. Taverna

Arrangiamenti, orchestrazioni ed elaborazioni corali Giuseppe Bonafine, Davide Vaccari, Emanuele Scifoni, Paolo Foresti, Matteo Marciani, Giovanni Scifoni, Massimiliano G. Taverna

Scene Giovanni Scifoni, Claudio Segatori

Realizzazione scenografie
Giovanni Scifoni, Maurizio Segatori, Gianni Baliva, Claudio Segatori, Andrea Alese, Daniele Coderoni, Maria Rachele Ruiu, Josie Cipolletta, Pietro Savarese, Gabriele Franzoni, Francesca Baliva, Lavinia Agnello, Daniela Kofler, Mattia Battistini

Costumi Maria Rachele Ruiu, Josie Cipolletta

Direttore di scena S.Pietro (Pietro Savarese)
Macchinisti Gabriele Franzoni, Carlo Addestri

Trucco Ilaria Pescetelli, Chiara Gervasi

Oggetti di scena, trovarobe Lavinia Agnello, Laura Pratesi, Paolo Biffi

Luci Sergio Filippini, Claudio Segatori

Tecnici del suono Vincenzo Sulpizio, Massimo Megale, Valentina Vitone, Paolo Matricardi

Foto di scena Andrea Piola, Massimiliano Spadoni, Cecilia Baliva, Andrea Olivi, Davide Lucente

Grafica Francesca Baliva, Paolo Foresti, Ilaria Pescetelli, Giovanni Scifoni

Libretto Francesca Baliva

Maschere e botteghino Elisabetta Cobre, Lucia Ventura, Livia Marini

Sopratitoli Gabriele Scifoni, Alessia Catalani

Direttore d'orchestra Giuseppe Bonafine

Regia Giovanni Scifoni & Claudio Segatori

Direzione Musicale Davide Vaccari